La prevenzione dell'HIV/AIDS è importante da conoscere in anticipo •

L'HIV/AIDS è una malattia a trasmissione sessuale che può colpire chiunque a qualsiasi età. Finora, gli sforzi per prevenire la trasmissione dell'HIV e dell'AIDS sono ancora uno dei principali problemi di salute in tutto il mondo. Pertanto, è anche importante che tu sappia come prevenire efficacemente l'HIV e l'AIDS.

Vari modi per prevenire l'HIV e l'AIDS a cui devi prestare molta attenzione

Gli sforzi di prevenzione dell'HIV e dell'AIDS non riguardano solo la protezione di se stessi. Prevenire la diffusione dell'infezione aiuterà a proteggere la famiglia e i parenti stretti, oltre a ridurre il rischio di diffusione di epidemie nell'ambiente circostante.

1. Sii consapevole di ogni via di trasmissione

La forma più importante di prevenzione dell'HIV AIDS è sapere come trasmettere l'HIV AIDS.

Sfortunatamente, ci sono molti miti e teorie sulla diffusione di questa malattia che sono fuorvianti. L'attività sessuale rischiosa, come il sesso vaginale, il sesso orale o il sesso anale senza preservativo, è la via di trasmissione più comune dell'HIV/AIDS. Tuttavia, puoi contrarre questa malattia da altre cose che non avresti mai sospettato prima.

L'HIV può anche essere trasmesso attraverso il contatto sangue-sangue e il contatto diretto tra le mucose e le ferite aperte con fluidi corporei, come sangue, latte materno, sperma o fluidi vaginali infetti. Ad esempio le aperture della bocca, del naso, della vagina, del retto e del pene.

In sostanza, la trasmissione della malattia da HIV è causata dallo scambio di fluidi corporei tra una persona infetta e una persona sana.

2. Evitare il contatto diretto con liquidi infetti da HIV

Evitare ed essere consapevoli dei vari modi di trasmissione dell'HIV può essere il primo passo per la prevenzione dell'HIV che deve essere fatto.

Nei tuoi sforzi per prevenire l'HIV e l'AIDS, dovresti evitare il contatto con fluidi che includono:

  • Sperma e liquido pre-eiaculatorio
  • Perdite vaginali
  • muco rettale
  • latte materno
  • Liquido amniotico, liquido cerebrospinale e liquido sinoviale (di solito esposti solo se lavori in campo medico)

Tuttavia, non puoi mai sapere con certezza chi ha l'HIV perché non ci sono stereotipi specifici. Inoltre, alcune persone non sanno nemmeno di essere state infettate dall'HIV.

Per la prevenzione dell'HIV, è meglio evitare di toccare il sangue oi fluidi corporei di altre persone, se possibile.

3. Utilizzare la profilassi pre-esposizione (PrEP) per prevenire l'HIV accidental accidentale

PREP (Profilassi pre-esposizione) è una combinazione di due farmaci per l'HIV, tenofovir ed emtricitabina, venduti con il nome Truvada®.

Citato dai Centers for Disease Control and Prevention, l'assunzione di PrEP è un modo efficace per prevenire l'HIV AIDS se usato in modo coerente.

Di solito i due farmaci per la prevenzione dell'HIV AIDS sono prescritti specificamente per le persone sane che sono ad alto rischio di contrarre l'infezione da HIV. Ad esempio, perché hai un partner a cui è stato diagnosticato l'HIV/AIDS.

Si consiglia di assumere questo medicinale una volta al giorno per prevenire partner sieropositivi. Questo farmaco è in grado di proteggerti al massimo dall'HIV che viene trasmesso attraverso il sesso anale dopo 7 giorni di utilizzo.

La PrEP può anche proteggere al massimo dalla trasmissione dell'HIV attraverso il sesso vaginale e l'uso di aghi dopo 20 giorni di consumo. I farmaci per la prevenzione dell'HIV sono ben tollerati dall'organismo fino a cinque anni di utilizzo.

Durante l'assunzione di questo farmaco per la prevenzione dell'HIV AIDS, potrebbe essere necessario sottoporsi a controlli sanitari regolari, gli esami del sangue per l'HIV sono uno di questi. Questo esame del sangue viene eseguito per vedere la funzione renale e monitorare la risposta al trattamento.

Tuttavia, i farmaci per la prevenzione dell'HIV sono costosi, quindi devi comunque praticare sesso sicuro per mantenere basso il rischio.

4. Assumere farmaci per la profilassi post-esposizione (PEP)

La profilassi post-esposizione o comunemente abbreviata come PEP è una forma di trattamento attraverso farmaci che può essere eseguita nella prevenzione dell'HIV AIDS.

La prevenzione dell'HIV attraverso la PEP viene solitamente effettuata dopo il verificarsi di azioni che rischiano di causare l'HIV. Ad esempio, qualcuno che lavora in un servizio sanitario che riceve accidentalmente un ago da un paziente affetto da HIV, è vittima di stupro e ha rapporti sessuali non protetti con qualcuno che potrebbe essere sieropositivo o quando non sei sicuro dello stato di HIV del tuo partner.

Il modo in cui funziona la prevenzione dell'HIV attraverso la PEP consiste nel somministrare farmaci antiretrovirali (ARV) per circa 28 giorni per prevenire o interrompere l'esposizione al virus dell'HIV in modo che non diventi un'infezione permanente.

Ciò che deve essere compreso, questo passaggio di prevenzione dell'HIV è una forma di trattamento che può essere eseguita solo durante una situazione di emergenza medica per le persone che sono negative all'HIV. Quindi, se sei sieropositivo, non puoi fare la prevenzione dell'HIV attraverso la PEP.

Quanto è efficace la PEP nella prevenzione dell'HIV/AIDS?

La prevenzione dell'HIV AIDS attraverso la PEP dovrebbe essere effettuata il prima possibile dopo che qualcuno è stato accidentalmente esposto all'HIV.

Per essere efficace, questo farmaco deve essere assunto entro 72 ore (3 giorni) dall'ultima esposizione. Tuttavia, prima si avviano queste misure di prevenzione dell'HIV, meglio è perché possono ridurre significativamente il rischio di contrarre l'HIV.

Anche così, questo farmaco PEP non garantisce al 100% che tu sia libero dall'infezione da HIV anche se viene assunto correttamente e con disciplina. Il motivo è che ci sono varie cose che potrebbero renderti più suscettibile all'infezione da HIV.

È necessario prima consultare un medico che è formato e comprende la prevenzione dell'HIV attraverso la PEP. Di solito prima di iniziare questo trattamento il medico eseguirà un test di stato dell'HIV. Come già spiegato, la PEP può essere eseguita solo su persone che risultano negative al test per l'HIV.

Se ti viene prescritta la PEP da un medico, devi assumere il farmaco regolarmente una o due volte al giorno per 28 giorni. Si consiglia di ricontrollare il proprio stato di HIV circa 4-12 settimane dopo l'esposizione.

Tuttavia, questo trattamento per la prevenzione dell'HIV AIDS può causare effetti collaterali per alcune persone. Gli effetti collaterali più comuni quando una persona fa questo trattamento sono nausea, vertigini e affaticamento. Anche così, questi effetti collaterali sono relativamente lievi e tendono a essere facilmente superati in modo che non siano pericolosi per la vita.

Ancora più importante, non smetta di prendere la prevenzione dell'HIV attraverso la PEP se il medico non le ha raccomandato di interrompere. La tua disciplina nella prevenzione dell'HIV ha una grande influenza sull'insorgenza dell'infezione da HIV. Sfortunatamente, non tutti gli ospedali in Indonesia forniscono PEP. Questo perché il PEP non è stato incluso nel programma di prevenzione dell'HIV del governo. I farmaci ARV (antiretrovirali) sono forniti solo a coloro che sono sieropositivi.

Ciò significa che, se coloro che sono HIV negativi vogliono ottenere farmaci PEP come prevenzione dell'HIV AIDS, il processo non è certamente facile. Anche così, consulta immediatamente il tuo medico per ottenere le giuste misure di prevenzione dell'HIV se sei accidentalmente esposto all'HIV.

5. Fai attenzione ai sintomi per la prevenzione dell'HIV

Il prossimo sforzo di prevenzione dell'HIV AIDS che si può fare è riconoscere i sintomi dell'HIV oi segni della malattia che compare.

Poiché è spesso scritto come un'unità come "HIV/AIDS", molte persone considerano i due uguali. In effetti, l'HIV e l'AIDS sono condizioni diverse.

L'HIV (virus dell'immunodeficienza umana) è un virus che attacca il sistema immunitario. Mentre AIDS sta per ASindrome da immuno-deficienza acquisita. Si può dire che l'AIDS sia lo stadio finale dell'infezione cronica da HIV.

Bene, poiché entrambe sono condizioni diverse, i sintomi che si presentano saranno diversi.

Sintomi dell'HIV

Non dare per scontato che qualcuno che non ha sintomi non abbia sicuramente l'HIV. In molti casi, le persone infette dall'HIV spesso non si rendono conto di essere state infettate per anni perché non avvertono alcun sintomo.

Sebbene non mostri sempre sintomi, questa malattia ha in realtà segni o caratteristiche simili a quando si vuole ammalarsi di influenza, ad esempio:

  • Dolori corporei
  • Febbre
  • Corpo debole e impotente
  • Gola infiammata
  • Ci sono piaghe intorno alla bocca che sembrano afte
  • Eruzione cutanea rossa sulla pelle ma non pruriginosa
  • Diarrea
  • Linfonodi ingrossati
  • Sudorazione frequente, soprattutto di notte

Sintomi dell'AIDS

Il virus HIV attacca il sistema immunitario distruggendo le cellule CD4 (cellule T). Le cellule CD4 fanno parte del sistema immunitario che svolge un ruolo specifico nella lotta alle infezioni.

Bene, quando l'HIV si è sviluppato in AIDS, il numero di cellule T diminuirà drasticamente. Di conseguenza, il tuo corpo si ammalerà più facilmente di infezioni anche per infezioni che di solito non ti fanno ammalare.

Alcuni dei primi sintomi dell'AIDS che di solito compaiono includono:

  • Il mughetto o uno spesso strato bianco appare nella cavità orale a causa di un'infezione fungina
  • Drastica perdita di peso senza motivo apparente
  • Lividi facili
  • Mal di testa frequenti
  • Mi sento molto stanco e impotente
  • Tosse secca cronica
  • Linfonodi ingrossati alla gola, alle ascelle o all'inguine
  • Sanguinamento improvviso in bocca, naso, ano o vagina
  • Intorpidimento o sensazione di intorpidimento alle mani e ai piedi
  • Difficoltà a controllare i riflessi muscolari
  • Avere la paralisi

Se ultimamente non ti senti bene e hai uno o più dei sintomi sopra menzionati, non esitare a consultare un medico.

Prima viene diagnosticata la malattia, meglio è. Questo può anche essere un modo efficace per prevenire l'HIV e l'AIDS.

6. Fai sesso sicuro usando il preservativo

Secondo il National Institutes for Health, l'uso corretto e coerente dei preservativi è molto efficace nella prevenzione dell'HIV AIDS. Anche l'uso del preservativo può ridurre il rischio di HIV del 90-95%. Tuttavia, usa preservativi in ​​lattice o poliuretano (lattice e poliuretano) che ha dimostrato di essere molto efficace nella prevenzione dell'HIV.

Come strumento per la prevenzione dell'HIV, i preservativi stessi sono un mezzo di contraccezione e protezione dal rischio di malattie sessualmente trasmissibili che si ottengono facilmente. Attualmente i preservativi sono disponibili in una varietà di forme, colori, consistenze, materiali e sapori diversi e i preservativi sono disponibili sia per uomini che per donne.

Qualunque sia il tipo, assicurati che il preservativo che scegli sia della misura giusta. Nell'applicare questo metodo di prevenzione dell'HIV, non utilizzare preservativi troppo grandi perché potrebbero allentarsi e staccarsi durante la penetrazione. Mentre i preservativi troppo piccoli possono strapparsi e rompersi facilmente, permettendo allo sperma di fluire nella vagina.

Devi anche sapere quando è il momento migliore per usarlo. Per la massima prevenzione dell'HIV, dovresti indossare un preservativo subito dopo l'erezione, non prima dell'eiaculazione.

Non solo durante la penetrazione, i preservativi dovrebbero essere usati anche quando si fa sesso orale o anale. Ricorda, l'HIV può essere trasmesso prima dell'eiaculazione, perché il virus può essere presente nel liquido pre-eiaculatorio.

Se non sai se il tuo partner è libero dall'HIV o meno, usa sempre un preservativo nuovo ogni volta che fai sesso di qualsiasi tipo come precauzione. Inoltre, sostituisci il preservativo con uno nuovo ogni volta che passerai a un'altra attività sessuale. In sostanza, i preservativi usati nella prevenzione dell'HIV non dovrebbero essere usati ripetutamente. Che si tratti della stessa persona o di una persona diversa.

7. Sii aperto con il tuo partner per la prevenzione dell'HIV

Un altro modo per prevenire l'HIV AIDS che devi fare è essere aperto con tutti i partner sessuali coinvolti. Cioè, è una buona idea aprirsi l'un l'altro prima e chiedere informazioni sulla storia medica dell'altro prima di iniziare a fare sesso.

Sebbene sia scomodo e imbarazzante, comprendere correttamente i dettagli di ciascuno farà molto per la prevenzione dell'HIV e dell'AIDS. In effetti, puoi adottare ulteriori misure di prevenzione dell'HIV, ovvero sottoporre il tuo partner a un test dell'HIV per assicurarti di essere libero dall'infezione da HIV e dall'AIDS.

Viene eseguito un test dell'HIV per determinare lo stato dell'HIV o per diagnosticare le persone che sono state recentemente infettate dal virus. Oltre ad essere il primo passo per iniziare presto la prevenzione dell'HIV, il test dell'HIV può anche aiutare a rilevare infezioni precedentemente sconosciute.

8. Evita l'alcol e le droghe illegali

Sapevi che il consumo di alcol e droghe illegali è più importante nella trasmissione dell'HIV rispetto all'uso di droghe attraverso iniezioni? Il motivo è perché queste due sostanze che creano dipendenza possono influenzare la funzione cognitiva nel prendere decisioni.

Ciò consente a una persona di eseguire azioni rischiose oltre l'autocontrollo. Gli esempi includono avere rapporti sessuali non protetti con una persona infetta o vari farmaci e iniezioni con una persona che ha l'HIV.

Ecco perché la prossima cosa che puoi fare per prevenire l'HIV AIDS è evitare o smettere di usare alcol e droghe illegali come le droghe.

9. Circoncisione per la prevenzione dell'HIV negli uomini

In Indonesia la circoncisione è sinonimo di credenze religiose e tradizioni culturali. Tuttavia, in realtà, la circoncisione offre vantaggi che vanno oltre. La circoncisione come prevenzione dell'HIV può aiutare a mantenere pulito il pene, nonché uno sforzo per prevenire l'HIV AIDS e altre malattie sessualmente trasmissibili.

Questa azione di prevenzione dell'HIV è stata concordata dall'Istituto per il controllo e la prevenzione delle malattie negli Stati Uniti, il CDC. Il CDC ha scoperto che dal punto di vista medico, la circoncisione può essere un modo per prevenire l'HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili che vengono trasmesse attraverso il sesso non protetto.

È stato anche segnalato che la circoncisione riduce il rischio di un uomo di contrarre l'herpes genitale e l'infezione da HPV, che si ritiene siano fattori di rischio per il cancro del pene. Oltre a prevenire l'HIV, è noto che la circoncisione da bambino fornisce protezione dal cancro del pene, che spesso si verifica solo nel prepuzio.

10. Non condividere mai aghi o siringhe

Le persone che usano droghe per via endovenosa (IV) e spesso condividono aghi o siringhe possono contrarre l'HIV. Il motivo è che gli aghi che non sono sterili dopo l'uso possono essere un mezzo per trasmettere l'HIV dai malati ad altri corpi sani.

Per quelli di voi che vogliono farsi un tatuaggio, il modo migliore per prevenire l'HIV e l'AIDS è assicurarsi che lo studio di tatuaggi in cui si andrà utilizzi l'attrezzatura e piercing (inclusa tinya) che sono sterili.

Questo sforzo di prevenzione dell'HIV si applica anche agli operatori sanitari che nella loro vita quotidiana usano siringhe e sono esposti al sangue. Questo perché essere accidentalmente trafitto da un ago che è stato utilizzato da un paziente con HIV o essere esposto al sangue di un paziente con HIV sulla zona lesa del corpo stesso può anche consentire il verificarsi dell'infezione.

11. Consultare un medico in caso di gravidanza

Come accennato in precedenza, l'HIV AIDS spesso non mostra sintomi significativi. Ciò significa che è molto probabile che le donne incinte che soffrono di HIV non si rendano conto di essere state infettate dalla malattia. Considerando che l'HIV è una malattia che può essere trasmessa dalle donne incinte ai bambini durante la gravidanza, il parto o l'allattamento.

A causa della mancanza di vigilanza, le misure di prevenzione dell'HIV subiranno ritardi. L'American College of Obstetricians and Gynecologists ha rivelato che le donne incinte con HIV hanno una possibilità su 4 di trasmettere l'infezione ai loro bambini.

Questo è il motivo per cui i medici di solito raccomandano un esame del sangue come parte di un esame ostetrico, nonché un modo per prevenire l'HIV AIDS. In questo modo è possibile prevenire l'HIV per tuo figlio.

messaggi recenti